Cassius
Community

Esercizio | pag. 394 n. 22 →

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 394

Esercizio numero: 22

1. Dario, temendo che, una volta interrotto il ponte del Danubio, il ritorno gli fosse impedito, si ritirò agitato.
2. Labieno aveva paura di non sostenere l’assalto dei nemici.
3. Non temo che il tuo valore non corrisponda all’opinione degli uomini.
4. Gli Spartani temettero molto che Alcibiade si riconciliasse con gli Ateniesi.
5. Cesare, anche se aveva paura di esporre l’esercito ad una piena tanto grande del fiume, lo attraversò.
6. C’è il pericolo che lui ti seppellisca con le parole.
7. Ho paura che la malattia si aggravi.
8. Il pretore ebbe timore di non poter sostenere la circostanza.
9. Ho paura che C. Verre abbia fatto impunemente tutte le cose che ha fatto.
10. Gli abitanti di Fere si arresero, poiché temevano che, se fossero stati presi con la forza, non ci sarebbe stata alcuna clemenza presso il vincitore.
11. C’è il pericolo che la plebe, adirata, occupi il monte Sacro o l’Aventino.
12. Assalì i senatori il timore che una forza esterna si impossessasse della città senza un governo, (o) dell’esercito senza un comandante.
13. Non ho paura che i filosofi deridano questo mio errore.
14. Ho ricevuto la tua lettera, grazie alla quale ho capito che tu temevi che le precedenti non mi fossero state consegnate.

Pag. 394 n. 22

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1