Cassius
Community

Danae Acrisii filia erat. Acrisius filiam suam in castro praecludit et puellae nuptias negat …

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 132

Versione numero: 7

Danae e il figlio Perseo

Danae era la figlia di Acrisio. Acrisio rinchiude sua figlia una fortezza, e nega alla fanciulla le nozze, perché in base al responso di un oracolo, il figlio di Danae deve uccidere suo nonno. Allora Giove si trasforma in una pioggia d’oro, giunge nella fortezza di Danae, e giace con la fanciulla. Così Giove e Danae generano Perseo. Successivamente Danae viene rinchiusa insieme a Perseo in un baule da Acrisio, e viene gettata in mare, ma grazie all’aiuto di Giove, Danae e il figlio si salvano, e giungono su una piccola isola. Lì un pescatore trova gli sventurati, e li conduce al signore dell’isola. Così Danae va in sposa la re del luogo, e cresce Perseo come il figlio del re. Il re però muore; durante i giochi dei funerali, Perseo lancia un disco, ma il vento devia il disco sulla testa di un invitato. Poiché l’invitato è Acrisio, così Perso uccide suo nonno.

Versione tratta da: Igino

Pag. 132 n. 7

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di LL - Seconda Edizione