Cassius
Community

Cum Livia epistulam scriptura esset, a matre arcessita est. Homines mendaces, quos contemno, mihi amici …

La Lingua delle Radici 1

Pagina numero: 212

Esercizio numero: 3 a

1. Mentre Livia era sul punto di scrivere la lettera, fu mandata a chiamare dalla madre.

2. Gli uomini bugiardi, che io disprezzo, non possono essermi amici.

3. Viene demolito il tempio di Minerva che era sulla rocca.

4. Il magistrato con il quale avevo assunto la carica, trascorreva l’estate a Baia in una splendida casa.

5. Scipione stava per trasportare le truppe in Africa, quando fu richiamato dal senato, affinché illustrasse il piano riguardante la guerra futura.

6. Il vecchio semina alberi dei quali non raccoglierà i frutti.

7. Raccogliere il consenso dei cittadini con le lusinghe è vergognoso.

8. I soldati cercavano con grande energia di passare sulle navi dei nemici.

9. Cesare si affrettò a trasferire l’esercitò al di là del fiume Assona.

10. Il console, poiché era sul punto di intraprendere la battaglia, dette il segnale con la tromba.

11. La cavalleria dei nemici era sul punto di sbaragliare le legioni che il console aveva arruolato poco prima.

12. Catone, del quale tutti elogiano la severità e l’onestà, fu sia censore che console.

13. Gli uomini che hanno intenzione di commettere un torto, già lo commettono.

14. I nemici, con una imboscata privarono gli esploratori delle armi, e li stavano per uccidere tutti, quando le truppe ausiliarie giunsero a marce forzate e li salvarono.

15. Catone decise di scrivere la storia da vecchio.

Pag. 212 n. 3 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di La Lingua delle Radici 1