Cassius
Community

Cum Liber pater exercitum in Indiam duceret Silenus qui Liberum educaverat aberravit a via et in fines Midae regis pervenit …

Il Nuovo Expedite 2

Pagina numero: 146

Versione numero: 189

Un dono prezioso ma mortale.

Mentre il padre Bacco conduceva l’esercito in India, Sileno, che aveva allevato Bacco, deviò dal cammino e giunse nel territorio del re Mida. Mida accolse volentieri Sileno in ospitalità e gli dette una guida affinché lo riconducesse al corteo di Bacco. Il padre Bacco, per rendere grazie a Mida, promise che egli gli avrebbe dato qualsiasi cosa egli avesse chiesto. Mida, avido di ricchezza, ma poco previdente, gli chiese che qualsiasi cosa avesse toccato diventasse oro. Dopo che ebbe ottenuto ciò, dapprima fu estremamente felice, poiché tutto quello che aveva toccato diventava oro prezioso. Tuttavia anche il cibo e le bevande diventavano oro! Essendo ormai tormentato dalla fame e non potendo nutrirsi di nessun cibo, Mida chiese a Bacco che gli togliesse quel magnifico dono. Bacco gli ordinò di lavarsi nel fiume Pactolo; Mida obbedì agli ordini del dio e quando il suo corpo toccò il fiume, l’acqua si tinse di un colore dorato. Allora Mida fu liberato dal rovinoso dono.

Versione tratta da: Igino

Pag. 146 n. 189

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 2