Cassius
Community

Cum in bello fors proelii utrumque fratrem obtulisset, prior Artaxerxes a fratre vulneratus est. Cum equi fuga eum periculo subtraxisset …

LL - 50 Lezioni di Latino

Pagina numero: 329

Versione numero: 4

I fratelli Ciro e Artaserse nella battaglia di Cunassa

Dopo che, nella guerra, la sorte di un combattimento ebbe contrapposto i due fratelli, per primo Artaserse fu ferito dal fratello. Dopo che la fuga del cavallo lo ebbe sottratto al pericolo, Ciro, sopraffatto dalla coorte regia, venne ucciso. Così Artaserse, vincitore, ottenne sia il bottino della guerra col fratello, sia l’esercito. In quel combattimento, in soccorso di Ciro, ci furono diecimila Greci, i quali, nell’ala in cui erano posizionati, prevalsero, e dopo la morte di Ciro, non poterono né essere sconfitti con le armi da un esercito tanto grande, né essere catturati con l’inganno. Essi, tornando indietro (ossia: “ritornando in patria”), tra così numerosi popoli indomiti e genti barbare, attraverso distanze di marcia tanto grandi, si difesero per mezzo del valore fino ai confini della
patria.

Versione tratta da: Giustino

Pag. 329 n. 4

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di LL - 50 Lezioni di Latino