Cassius
Community

Cum Antoninus Pius regnaret, multae calamitates acciderunt. Inter omnes constat famem, circi ruinam, terrae motum, quo Rhodiorum et Asiae …

La Lingua delle Radici 1

Pagina numero: 227

Versione numero: 16

Prodigi e fatti nefasti, ma buon governo di un imperatore

Mentre regnava Antonino il Pio, accaddero molte sciagure. Tra tutte sono note una carestia, il crollo di un anfiteatro, un terremoto a causa del quale andarono in rovina Rodi e le città dell’Asia, e un incendio di Roma, che distrusse molte case private e caseggiati. Inoltre dicono che ci fu una inondazione del Tevere, e che apparve una stella cometa nel cielo, e che fu dato alla luce un fanciullo con due teste. Dunque il regno di Antonino il Pio fu tormentato dalle avversità; tuttavia gli scrittori ritengono che il regno fu prospero. Infatti l’imperatore governò con senso di giustizia ed attenzione i popoli sottomessi, tramite i suoi luogotenenti condusse molte guerre con successo, in Asia ricompose le discordie tra gli eredi al trono. E’ noto che presso le popolazioni straniere egli ebbe un singolare prestigio, poiché aveva sempre amato la pace. Raccontano che Antonino il Pio, ripetendo una nota massima di Scipione, disse spesso che egli preferiva salvare un solo cittadino piuttosto che uccidere mille nemici.

Pag. 227 n. 16

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di La Lingua delle Radici 1