Cassius
Community

Versione | pag. 244 n. 17 → Gli uomini sono ingrati e incontentabili

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 244

Versione numero: 17

Gli uomini sono ingrati e incontentabili

Quando guardiamo alle cose altrui, le nostre non ci piacciono, e non ci bastano. Spesso accusiamo anche gli dèi perché alcuni ci superano, anche se dietro di noi ci sono molti, ed essi a loro volta ci invidiano. Tanto è grande la sfacciataggine degli esseri umani! Tanto siamo irriconoscenti quando abbiamo ricevuto dei favori! – Mi ha conferito la pretura, ma avevo sperato il consolato; mi ha conferito il tribunato, ma non mi ha fatto console; l’anno ha preso il nome da me, ma la speranza di una carica sacerdotale è stata vana; sono stato inserito in un collegio, ma perché in uno solo? Ho terminato la mia carica, ma essa non ha aggiunto nulla al (mio) patrimonio familiare. – Ringrazia, piuttosto, per la serie di concessioni! Hai superato tutti: sei il primo nell’animo del tuo amico. Molti ti superano: molti, tuttavia, sono superati da te. Hai un grosso difetto: fai i calcoli sbagliati, valuti tanto le cose date, e poco le cose ricevute.

Versione tratta da: Seneca
Pag. 244 n. 17

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1