Cassius
Community

Cimon Atheniensis, Miltiadis filius, celeriter ad principatum pervenit. Vir magnae fuit eloquentiae et singularis prudentiae …

La Lingua delle Radici 1

Pagina numero: 248

Versione numero: 15

Imprese di Cimone

L’Ateniese Cimone, figlio di Milziade, giunse rapidamente al potere supremo. Fu un uomo di grande capacità oratoria e di eccezionale saggezza, esperto sia di diritto civile sia di pratica militare. Pertanto tenne in suo potere il popolo della città e fu dotato di grande autorevolezza presso l’esercito. Una prima volta, in qualità di generale, mise in fuga molte truppe di Traci presso il fiume Strimona; una seconda volta, presso Micale, sbaragliò e catturò una flotta di Ciprioti e Fenici. Nello stesso giorno combatté sulla terraferma con pari successo; infatti fece uscire immediatamente le truppe dalle navi e abbatté con un unico assalto numerosi uomini fra i barbari. Mentre ritornava in patria ricondusse sotto il dominio degli Ateniesi alcune isole che, a causa della durezza del dominio, avevano provocato un’insurrezione.

Versione tratta da: Cornelio Nepote

Pag. 248 n. 15

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di La Lingua delle Radici 1