Cassius
Community

LL - Seconda Edizione - pag. 209 n. 6 → Mario incoraggia le sue truppe

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 209

Versione numero: 6

Mario incoraggia le sue truppe

I Cimbri ed i Teutoni, popolazioni selvagge dei Germani, mettevano a ferro e a fuoco il territorio dei Romani. I soldati di Roma tentavano di tenere a freno i pericolosi assalti dei nemici, ma invano. Alla fine, Mario, un comandante importante e temerario, con un potente esercito, si diresse in fretta in Gallia, contro i Teutoni; ma i barbari, per via della mole dei corpi e delle chiome irsute, suscitavano un incredibile terrore. In simili circostanze, Mario rinsaldò con parole dure gli animi delle truppe: I Teutoni sono indomiti e minacciosi d’aspetto, non per valore; o soldati Romani, per il bene della patria, dimostrate la vostra antica prodezza! A quel punto tutti combatterono con animo risoluto e abbatterono i barbari.

Pag. 209 n. 6

→ Cimbri et Teutones, feroces Germanorum gentes, Romanorum fines ferro …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
LL - Seconda Edizione