Cassius
Community

Versione | pag. 149 n. 72 → Mario conto i Germani

ALIAS

Pagina numero: 149

Versione numero: 72

Mario conto i Germani

I Cimbri e i Teutoni, aggressive e rozze popolazioni dei Germani, mettevano tutte le cose a ferro e fuoco. Le legioni dei Romani cercavano invano di contenere le pericolose ed impetuose scorrerìe dei nemici. Alla fine Mario, comandante dall’animo temerario, si recava in fretta nella Gallia contro i Teutoni con vaste truppe; ma i barbari, per via della notevole grandezza dei corpi e per via della capigliatura incolta, provocavano ai soldati Romani un incredibile terrore. Però, nella difficile situazione, Mario rinsaldava gli animi dei Romani con parole dure e risolute. Disse: I Teutoni sono aggressivi e minacciosi d’aspetto, non per valore; o soldati Romani, dimostrate la vostra passata audacia: sarete i vincitori. A quel punto tutti combattevano con animo vigoroso ed abbattevano i barbari.

Pag. 149 n. 72

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi