Cassius
Community

Versione | pag. 300 n. 9 → De Proserpina, Inferorum dea (1)

Codex 1

Pagina numero: 300

Versione numero: 9

De Proserpina, Inferorum dea (1)

Cerere, la dea delle messi, abitava i campi della Sicilia, e dall’antichità era stata venerata in maniera devota dagli abitanti dell’isola per mezzo di molte cerimonie religiose. La dea aveva avuto una figlia onesta e bella, Proserpina, che, quanto a bellezza, superava tutte le altre giovani donne. E così ella venne rapita con un carro da Plutone, il dio degli Inferi, e venne portata nel regno delle ombre. Poiché il re dei morti era desideroso di matrimonio, presto Proserpina venne sposata da Plutone ed ottenne la preziosa corona d’oro degli Inferi. Questo destino era stato accettato con triste stato d’animo da Proserpina.

Pag. 300 n. 9

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Codex 1