Cassius
Community

Esercizio | pag. 348 n. 19 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 348

Esercizio numero: 19

1. I Cartaginesi nominarono comandante supremo Amilcare. Egli non allontanò soltanto i nemici dalle mura di Cartagine, ma addirittura li spinse con la forza in quel luogo.
2. Aprite entrambe queste porte!
3. Intorno all’accampamento di Pompeo c’erano molti colli impervi. Cesare all’inizio li occupò con delle guarnigioni, e vi costruì dei fortilizi.
4. A Filippo succedette Alessandro, il quale superava il padre sia nel valore, sia nei vizi. Quello gestiva le guerre per artifici, questo in maniera esplicita.
5. Gli ho scritto accuratamente a proposito di te ed ho unito quella lettera con questa lettera.
6. In Alessandro ci furono grandi virtù e grandi vizi, ma le prime erano di natura, i secondi erano della sorte o dell’età.
7. Osserverai sempre queste cose celesti, disprezzerai quelle umane!
8. Tu non abiti in quella casa?
9. Cesare veniva considerato grande per le concessioni e per la generosità, Catone (veniva considerato grande) per l’integrità di condotta. Il primo divenne famoso grazie all’affabilità e alla clemenza, al secondo la severità aveva procurato prestigio. Del primo veniva elogiata la gentilezza, del secondo veniva elogiata la tenacia.
10. Dico questo, o Lucilio: dentro di noi dimora uno spirito, osservatore e custode dei nostri beni e dei nostri mali; questo, così come è stato trattato da noi, allo stesso modo esso stesso tratta noi.

Pag. 348 n. 19

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 1