Cassius
Community

Versione | pag. 384 n. 70 → Sfortunata conclusione di una fortunata spedizione in Africa

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 384

Versione numero: 70

Sfortunata conclusione di una fortunata spedizione in Africa

I Cartaginesi abitavano l’Africa, dove avevano fondato un grande impero marittimo, tuttavia di stirpe erano Fenici, poiché erano discendenti dagli abitanti di Tiro. I Romani lottarono per lungo tempo con loro, fino a che, nella Terza Guerra Punica, Scipione Emiliano conquistò Cartagine e la distrusse dalle fondamenta. Ma, già durante la Prima Guerra Punica, i Romani avevano combattuto una guerra in Africa: infatti, dopo alcune battaglie con i Cartaginesi in Sicilia, il senato stabilì di trasferire la guerra in Africa; e così, i consoli Emilio e Fulvio partirono alla volta dell’Africa con una vasta flotta. I Cartaginesi, anche se, tra tutte le popolazioni di mare, spiccavano quanto a velocità delle navi e ad abilità dei marinai, tuttavia vennero battuti dai Romani, per via dell’accortezza dei comandanti e del valore dei soldati. Molte navi dei nemici vennero affondate, altre vennero messe in fuga, le rimanenti altre furono catturate, ed i consoli distribuirono ai soldati un ricco bottino. Tuttavia, in quell’occasione, i Romani non riuscirono ad impossessarsi di Cartagine, poiché l’esercito, oppresso dalla carestia, non poteva fermarsi più a lungo nel territorio dei nemici. La flotta dei Romani, mentre ritornava in Italia, nei pressi della Sicilia subì un naufragio: infatti, sorse all’improvviso una violenta tempesta, e molte navi vennero sparse qua e là.

Pag. 384 n. 70

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi