Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 497 n. 10 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 497

Esercizio numero: 10

1. Durante il consolato di Caninio non avvenne alcuna sventura.
2. I tribuni dei soldati, senza che gli auspici siano stati presi e senza che siano stati ottenuti presagi favorevoli, schierano l’esercito.
3. Gli Equi, sotto la guida di Clelio Gracco, conducevano una guerra contro i Romani, e con l’esercito assediavano sul monte Algido il console Q. Minucio.
4. I nemici, incendiati tutti gli edifici e i villaggi, si diressero verso l’accampamento di Cesare.
5. Cesare, distolto dai piani precedenti, dopo che tutti i presidii erano stati rimossi e, nel medesimo tempo, l’esercito era stato radunato in un unico luogo, tenne un discorso davanti ai soldati.
6. In origine fondarono e governarono la città di Roma i Troiani, i quali, sotto la guida di Enea, vagavano da fuggiaschi senza dimore stabili.
7. Cesare credeva che, se Cn. Pompeo fosse vissuto, tutta quell’area e quella regione avrebbero rinnovato (lett.: “avrebbe rinnovato”) la guerra.
8. Armodio e Aristogitone, uomini plebei, ordita una congiura, abbatterono Ippia e Ipparco, i figli di Pisistrato, che governavano con crudeltà.
9. Durante la giovinezza Claudio, sotto l’esortazione di Tito Livio, incominciò a scrivere storiografia, ma per lui fu arduo il cammino della gloria.
10. Nel frattempo, dopo che Dione era stato assassinato a Siracusa, Dionigi s’impadronì di nuovo di Siracusa. Gli avversari di costui chiesero aiuto ai Corinzi e vollero un comandante di cui servirsi in guerra.
11. Una volta fatta una simile esortazione dei soldati, la flotta viene portata in battaglia da entrambi; disposto lo schieramento di queste (ossia: “delle flotte”), Annibale, per rendere evidente ai suoi in che posizione si trovasse Eumene, manda un araldo con una verga su di una scialuppa.

Pag. 497 n. 10

→ Caninio consule nulla res adversa evenit. Tribuni militum …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1