Cassius
Community

Esercizio | pag. 364 n. 6 →

Verba Manent 1

Pagina numero: 364

Esercizio numero: 6

1. Cesare ricondusse in Gallia le legioni che svernavano presso Aquileia.
2. Temistocle, del quale fu grande la gloria, non riuscì ad evitare l’invidia dei suoi concittadini.
3. Le cose delle quali abbiamo parlato sono molte ed importanti.
4. Marcello conquistò Siracusa, che si trova sull’isola di Sicilia.
5. Furono molti gli eserciti Romani che Annibale sconfisse durante la seconda guerra Punica.
6. Le Storie di Tito Livio, delle quali sopravvivono molti libri, celebrano le imprese del popolo Romano.
7. Con parole opportune, il generale esorta i soldati insieme ai quali sopporta le fatiche della vita militare.
8. Ci fu un fabbro che realizzò un’ampolla di vetro che non si rompeva.
9. Colui che semina ingiustizia, mieterà sciagure.
10. Sono molte le cose che mi preoccupano e che mi angosciano.
11. La Gallia nel suo complesso è divisa in tre parti, delle quali una la abitano i Belgi, un’altra gli Aquitani, e la terza coloro che, nella lingua di essi stessi, sono chiamati “Celti”, e nella nostra lingua sono chiamati “Galli”.
12. Nel giorno stabilito Orgetorige radunò tutta la sua servitù e tutti gli affiliati, dei quali aveva un gran numero.
13. I Belgi sono vicinissimi ai Germani, che abitano al di là del Reno, con i quali combattono ininterrottamente la guerra.
14. Dal monte Vesuvio brillavano fiamme ed alti incendi, il bagliore e la luminosità dei quali era accresciuta dalle tenebre della notte.
15. Nel frattempo Cesare, per mezzo di quella legione che aveva con sé, e dei soldati che erano venuti dalla provincia, traccia una muraglia ed un fossato dal lago Lemanno, che si immette nel fiume Rodano, al monte Iura, che separa il territorio dei Sequani dagli Elvezi.

Pag. 364 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Verba Manent 1