Cassius
Community

Esercizio | pag. 347 n. 8 →

Il Nuovo Latino a Colori 1

Pagina numero: 347

Esercizio numero: 8

1. Cesare comanda che vengano richiamate le legioni e la cavalleria, e che resistano nel corso della marcia.
2. Cesare reputò assai conveniente che tutte le navi fossero tirate in secco e unite all’accampamento per mezzo di un’unica fortificazione.
3. Alcuni raccontano che l’ateniese Cecrope, oppure il tebano Lino e, all’epoca di Troia, il greco Palamede, hanno inventato l’alfabeto di sedici lettere e che subito dopo altri, e soprattutto Simonide, tutte le altre.
4. Vengo a sapere che il console Metello, in quella difficile circostanza non meno che in frangenti avversi, fu un uomo nobile e saggio.
5. I Treveri, la reputazione di valorosi dei quali è senza pari fra i Galli, riferirono alla popolazione che i Romani erano stati respinti e vinti.
6. Corre voce che i Galli, mentre saccheggiavano Delfi, sono stati annientati da una tempesta.
7. Pare opportuno che sia eletto dittatore Q. Servilio, che alcuni tramandano fosse soprannominato Prisco, altri Strutto.
8. Cesare comanda che vengano costruite navi da guerra, che vengano reclutati rematori dalla provincia, che vengano trovati marinai e timonieri.
9. Abbiamo dimostrato che per due volte L. Vibullio Rufo, prefetto di Pompeo, era finito in potere di Cesare.
10. I messaggeri, che affermavano di scorgere legioni armate sul Gianicolo, fomentarono la cittadinanza alle armi.
11. Gli Oscensi e i Calagurritani mandano ambasciatori a Cesare, e assicurano che eseguiranno gli ordini.
12. Gli Ernici capiscono, e riferiscono ai Romani che Ecetrano era passato dalla parte degli Equi.
13. Gli abitanti della città affermarono che non avrebbero lottato contro l’autorità del popolo romano.
14. Il re Antioco aveva pensato che avrebbe scompaginato l’esercito dei nemici con le quadrighe fornite di falci.

Pag. 347 n. 8

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Latino a Colori 1