Cassius
Community

Versione | pag. 200 n. 2 → Il piano strategico di Cesare

Repetita 1

Pagina numero: 200

Versione numero: 2

Il piano strategico di Cesare

Cesare inviò il luogotenente Labieno, insieme alla cavalleria, nel territorio dei Treveri, affinché spiassero che cosa preparavano i nemici sulla sponda del fiume Reno. A Labieno diede inoltre l’incarico di raggiungere i Remi e i Belgi e di richiamarli al dovere. Ordinò a Publio Crasso di marciare verso l’Aquitania con dodici coorti di legionari e un gran numero di cavalieri, affinché, da quella regione, non giungessero rinforzi in Gallia e affinché popoli tanto potenti non stipulassero alleanze tra di loro. Conferì a Decimo Bruto il comando della flotta e gli ordinò che avanzasse contro i Veneti. Egli stesso si diresse con le truppe di fanteria nelle regioni dei Veneti per soffocare rapidamente le avvisaglie della guerra.

Versione tratta da: Cesare
Pag. 200 n. 2

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Repetita 1

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi