Cassius
Community

Caelium oratorem fuisse iracundum constat. Graeci sciebant Persarum classem ex Asia discessuram et ad …

La Lingua delle Radici 1

Pagina numero: 231

Esercizio numero: 3 a

1. E’ noto che Celio fu un oratore collerico.

2. I Greci sapevano che la flotta dei Persiani sarebbe partita dall’Asia e avrebbe navigato alla volta della Grecia.

3. Penso che tu sia estremamente preoccupato riguardo a me e al mio dolore.

4. Diciamo giustamente che gli animi degli uomini disonesti sono sempre turbati dalla consapevolezza dei misfatti.

5. Marco diceva che anche lui voleva essere libero.

6. Preferisco che ti tema un nemico saggio piuttosto che ti elogino dei concittadini sciocchi.

7. Cesare aveva sentito che Pompeo marciava con le legioni attraverso la Mauritania alla volta dell’Ispania.

8. I poeti e gli scrittori tramandano che gli Arcadi dominarono le regioni nel Peloponneso, e, alla maniera delle bestie, condussero una vita selvaggia e aspra.

9. Preferisci essere senza pericolo in casa tua piuttosto che con pericolo in una casa altrui.

10. Gli storici narrano che a Roma accaddero molte sciagure dopo l’assassinio di Tiberio e di Caio Gracco.

11. Molti uomini fluttuano infelici tra la paura della morte e i tormenti della vita e non vogliono vivere, ma non sanno rinunciare alla vita.

12. Mi è stato sia scritto che riferito che tu all’improvviso sei incappato nella febbre.

13. Il comandante venne a sapere che i soldati, dopo che il sole era tramontato, erano venuti a capo della battaglia.

14. Nella notte a Roma fu annunciato che l’esercito Sabino era giunto al fiume Aniene, e che lì, di qua e di là venivano distrutte e incendiate fattorie.

15. Antonio in assemblea aveva detto che egli sarebbe stato il guardiano di Roma.

16. Gli storici tramandano che l’imperatore Tito fu calmo e generoso e fornito dalla natura di straordinarie virtù.

Pag. 231 n. 3 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di La Lingua delle Radici 1