Cassius
Community

C. Plinius Calvisio suo s. Omne hoc tempus inter pugillares ac libellos iucundissima quiete transmittere malui …

Latino ad hoc 2

Pagina numero: 153

Versione numero: 33

Il tifo per le corse dei cocchi

C. Plinio saluta il suo Calvisio.
Ho preferito trascorrere tutto questo tempo tra libri e libretti, con lietissimo riposo. “In che modo ci sei riuscito a Roma?” tu dici. C’erano i circensi, dal qual genere di spettacolo non sono minimamente attirato. Niente di nuovo, niente di diverso, niente che non sia sufficiente aver guardato una volta e basta. A maggior ragione, mi meraviglio che tante migliaia di uomini desiderino ugualmente in maniera così infantile vedere cavalli che corrono e uomini in piedi sopra i carri. Se tuttavia fossero attratti dalla velocità dei cavalli oppure dall’abilità degli aurighi, ci sarebbe una qualche logica; ma fanno il tifo per una maglia, amano una maglia e qualora durante una certa corsa e in mezzo ad una gara un colore prenda il posto di un altro, la passione e il tifo passeranno dall’altra parte, e abbandoneranno immediatamente quegli aurighi, quei cavalli che ora riconoscono da lontano e dei quali gridano i nomi. Tanto amore, tanta autorità viene posta in una volgarissima tunica, lo ammetto presso il volgo, che è più volgare della tunica, ma presso certi uomini seri! E quando io mi ricordo di questi, mentre perdono tempo tanto appassionatamente in una cosa sciocca, sterile e ripetitiva, provo un certo piacere per il fatto di non voler godere di questo divertimento, preferendo dedicare molto volentieri il mio tempo libero alla letteratura durante questi giorni che altri sprecano in passatempi del tutto futili. Stammi bene.

Versione tratta da: Plinio il Giovane

Pag. 153 n. 33

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Latino ad hoc 2