Cassius
Community

Bello Punico secundo senatus, quod Romani non solum in Italia sed etiam in Hispania …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 274

Versione numero: 70

Imprese di Cornelio Scipione in Spagna.

Nella seconda guerra Punica il senato, poichè i Romani non solo in Italia, ma anche in Spagna erano stati vinti dai Cartaginesi, mandò in Spagna P. Cornelio Scipione, giovane di grande intelligenza e di grande coraggio, figlio di P. Scipione, che proprio lì aveva sostenuto la guerra contro i Cartaginesi. Scipione, dopo che giunse in Spagna, conquistò Cartagine di Spagna, nella quale i Cartaginesi custodivano tutto l’oro, l’argento e l’equipaggiamento di guerra e nobili ostaggi che avevano ricevuto dagli Spagnoli. Nello stesso luogo catturò anche Magone, fratello di Annibale, e lo inviò a Roma con altri. A Roma, quando in senato furono annunciate queste cose, ci fu una grande gioia. Inoltre, poichè Scipione aveva restituito gli ostaggi degli Spagnoli ai genitori, quasi tutte le città della Spagna erano passate dalla sua parte. In seguito egli sconfisse e mise in fuga Asdrubale, fratello di Annibale e conquistò un grande bottino. L’anno seguante Scipione fece grandi cose in Spagna; invece in Italia si combattè inopportunamente e il console Claudio Marcello fu ucciso.

Versione tratta da: Eutropio

Pag. 274 n. 70

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1