Cassius
Community

Tu Quoque - pag. 303 n. 4 →

Tu Quoque

Pagina numero: 303

Esercizio numero: 4

1. L’aquila, l’occhio della quale è molto acuto, realizza il nido sulla cima del monte.
2. Ciò che mi scrivi in merito all’esercito di Cesare è incredibile.
3. Ritrovai l’amico, dal quale ero stato abbandonato.
4. Torna la ragazza alla quale (mio) fratello diede il bracciale.
5. Quelli che dichiarano il falso, sono i peggiori tra gli uomini: apprezzo molto quelli che dicono la verità.
6. Quelle donne che hai visto nei giardini di Cesare, sono le migliori amiche di Cornelia.
7. Colui che possiede (dativo di possesso) molta ricchezza ha moltissimi amici.
8. Giove, che è l’ottimo padre degli dei, abita sul celeberrimo monte Olimpo.
9. La nonna, dalla quale ci sono state narrate queste bellissime fiabe, è la madre della matrona Sempronia.
10. Il Reno e il Rodano, le cui sorgenti sono estremamente vicine, scorrono in direzioni diverse.
11. Sallustio raccontò la guerra che venne condotta dai Romani contro il re dei Numidi.
12. Leggerò con la massima attenzione le lettere che mi saranno state inviate da te.
13. I Germani incendiarono i templi che i nostri antenati avevano consacrato agli dei e alle dee: e ciò ci spaventò in maniera particolare.
14. Le rondini in primavera tornano in volo verso le nostre zone. Esse erano migrate in autunno in zone più calde.

Pag. 303 n. 4

→ Aquila, cuius oculus acerrimus est, nidum in montis cacumine aedificat. Quod de Caesaris exercitu …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Tu Quoque