Cassius
Community

Versione | pag. 90 n. 6 → Il culto della dea Vesta

Donum Quaderno 1

Pagina numero: 90

Versione numero: 6

Il culto della dea Vesta

Presso i Romani c’era la dea Vesta, nella protezione della quale era stato posto il focolare domestico. I Romani le dedicavano ufficialmente un culto in quel tempio che avevano consacrato presso la Reggia: qui abitava il pontefice massimo, al quale affidavano il culto della dea. Le sacerdotesse del tempio erano le Vestali, che dovevano mantenere sempre acceso il fuoco sacro. Lo spegnimento di questo fuoco era un presagio rispetto al quale non poteva esistere nient’altro di più infausto per lo Stato. Chiunque aveva offeso una Vestale, per lui c’erano punizioni severissime. I Romani credevano il fuoco stesso un’immagine della dea, della quale non c’era nessun ritratto nel tempio.

Pag. 90 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Donum Quaderno 1