Cassius
Community

Apollo, Iovis Latonaeque filius, medicinae, musicae et poesis inventor ac tutor erat. Agrorum silvarumque herbis aegrotos curabat …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 154

Versione numero: 35

Competenze di Apollo.

Apollo, figlio di Latona e di Giove, era il patrono e il fondatore della medicina, della musica e della poesia. Curava gli ammalati con le erbe dei campi e dei boschi e rinfrancava i corpi e le menti dei mortali stanchi. Apollo e le muse, compagne e ancelle di lui, abitavano sul monte Elicona ma spesso dalla Beozia andavano verso la Tessaglia e salivano al monte Olimpo, dove rallegravano il banchetto degli dei con la cetra, con danze corali, e con poesie. Apollo tuttavia era soprattutto il dio degli oracoli: c’erano molti oracoli di Apollo in tutte le città della Grecia, ma il più famoso era l’oracolo di Delfi, dove Pizia, sacerdotessa del dio, prediceva il futuro agli uomini. Infatti non solo i Greci, ma anche i Romani andavano a Delfi per consultare l’oracolo. Tra i volatili il falco e il corvo erano sacri al dio; tra le piante il lauro: con corone d’alloro infatti venivano incoronati sia i celebri poeti sia gli atleti vittoriosi. Apollo era considerato anche il dio della luce e delle vie.

Pag. 154 n. 35

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1