Cassius
Community

ALIAS - pag. 251 n. 135 → Il valore dell’amicizia

ALIAS

Pagina numero: 251

Versione numero: 135

Il valore dell’amicizia

Gli dèi immortali diedero agli uomini l’amicizia. Alcuni ritengono più importante la ricchezza, altri la buona salute, altri le cariche pubbliche, ma tutte queste cose sono effimere e precarie, e sono riposte non tanto nei nostri piani, quanto nell’imprevedibilità della Sorte (ossia: “e non dipendono tanto dai nostri piani …”). Coloro che, al contrario, pongono nella virtù il bene più prezioso, ragionano senza dubbio correttamente, ma questa stessa virtù fa nascere e conserva l’amicizia: la vita degli esseri umani è triste senza l’amicizia. Avere un amico è delizioso: nelle circostanze favorevoli l’amico gioirà insieme a te, nelle avversità soffrirà insieme a te.

Versione tratta da: Cicerone

Pag. 251 n. 135

→ Amicitiam di immortales hominibus dederunt. Divitias alii …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
ALIAS