Cassius
Community

ALIAS - pag. 337 n. 193 → Esortazioni di Alessandro

ALIAS

Pagina numero: 337

Versione numero: 193

Esortazioni di Alessandro

O re, con una delle due mani tocchi l’Oriente e con l’altra l’Occidente: perché, non soddisfatto di queste cose, desideri quelle cose che non hai? È sciocco colui che desidera i frutti di quegli alberi dei quali non ha ponderato l’altezza; e spesso, mentre si dirige verso la cima, egli cade insieme a quegli stessi rami che ha afferrato. Cosa abbiamo noi in comune con te? Non abbiamo toccato la tua terra (ossia: “non abbiamo mai messo piede nei territori a te soggetti”). Sei un grand’uomo e vigoroso, tuttavia pensa questa cosa: le popolazioni non sopportano un dominatore straniero; per questa ragione, coloro che tu hai sconfitto non saranno per te amici leali e neppure sinceri; infatti, tra gli schiavi e il padrone, non può esistere amicizia.

Versione tratta da: Curzio Rufo

Pag. 337 n. 193

→ Altera manu Orientem, altera Occidentem …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
ALIAS