Cassius
Community

Alexander, filius Priami, regis Troiae, ex Asia in Graeciam navigat. Corinthum appulit et Corintho per Peloponnesum …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 110

Versione numero: 19

Si prepara la spedizione contro Troia.

Alessandro, figlio di Priamo, re di Troia, naviga dall’Asia alla volta della Grecia. Si diresse verso Corinto e da Corinto, attraverso il Peloponneso giunse a Sparta, dove viene accolto ospitalmente (come amico) da Menelao, signore degli Spartani. Ma Alessandro rapisce con un inganno Elena, avvenente moglie di Menelao, e (la) conduce con sé verso Troia. Menelao non tollera l’affronto e per questo richiede l’aiuto degli altri principi Greci. Accorrono in Beozia illustri uomini da tutta la Grecia: Agamennone, fratello di Menelao, giunge da Micene a Sparta; Aiace il Telamonio giunge, con il fratello Teucro, dall’isola di Salamina; Nestore (giunge) da Pilo; Idomeno da Creta; Ulisse da Itaca; Achille con l’amico Patroclo da Ftia; Tlepolemo dall’isola di Rodi. Agamennone li convoca in riunione e parla così: “O amici, non negate il vostro aiuto a me e a Menelao! Alessandro il Troiano, uomo sacrilego e arrogante, che ha rapito Elena, deve essere punito; per questo dobbiamo indirizzare le nostre truppe verso l’Asia e (dobbiamo) muovere guerra ai Troiani”. Tutti sono d’accordo e preparano le navi e le truppe per la guerra contro i Troiani.

Pag. 110 n. 19

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1