Cassius
Community

Achelous flumen in omnes species se convertebat. Is, cum Hercule ob …

Monitor - Lezioni 1

Pagina numero: 326

Versione numero: 151

Ercole innamorato di Deianira

Il fiume (nel senso: “la divinità fluviale”) Acheloo si trasformava in tutte le forme. Egli, mentre lottava con Ercole per via dell’unione con Deianira, si tramutò in un toro. Ercole gli staccò un corno, e lo diede alle Esperidi, anche dette Ninfe, e le dee lo riempirono con dei frutti, e lo chiamarono cornucopia (lett.: “corno dell’abbondanza”). Poiché Ercole era stato accolto presso il re Eneo, fu infiammato dall’amore per Deianira, la figlia del re, e la legò a sé come promessa sposa. Dopo che Ercole andò via, anche il centauro Eurito, figlio di Issione e Nubi, chiese Deianira come moglie. Poiché il padre di lei temeva la prepotenza del centauro, accettò la proposta. Nel giorno stabilito, Eurito si recò alle nozze con i fratelli, ma fu ucciso dallo stesso Ercole, che alla fine portò via con sé la propria moglie.

Versione tratta da: Igino

Pag. 326 n. 151

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Monitor - Lezioni 1