Cassius
Community

Esercizio | pag. 144 n. 26 →

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 144

Esercizio numero: 26

1. Da Cartagine la flotta viene inviata in Sardegna, ma viene sbalzata da una terribile burrasca verso le isole Baleari, e lì le navi vengono riparate.
2. I frutti, se sono acerbi, vengono staccati dagli alberi, se (sono) maturi e avvizziti, cadono.
3. I soldati non sopportano il disonore, ma si imbarcano di loro spontanea volontà e salpano dalla terraferma.
4. Porsenna, il re degli Etruschi, tentava di restaurare i Tarquini a Roma, ma Orazio Coclite si ferma davanti al ponte Sublicio, e sostiene da solo l’attacco dei nemici.
5. Il cane vede la propria immagine nello specchio delle acque.
6. Uccideva Alessandro Falereo la propria moglie.
7. Quando guardi tutta quanta la terra, vedi le gelide inesauribilità delle sorgenti, i fluidi trasparenti dei fiumi, le altezze dei monti e le immensità delle pianure.
8. Il soldato pompeiano uccide il proprio fratello, e poi (uccide) sé stesso.
9. Il monte Tauro, a causa delle nevi, non può essere valicato prima del mese di giugno.
10. Era notte, e per la Terra, i corpi stanchi prendevano un placido sonno.
11. Erice, figlio di Venere e di Buta, viene ucciso da Ercole, e dalla sua sepoltura, dà il nome al monte.
12. Affida un piano segreto ad un compagno silenzioso!

Pag. 144 n. 26

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi